Da diversi anni la nostra scuola istituisce, per i ragazzi bisognosi, un servizio di sostegno, come potenziamento dell’offerta formativa ed educativa della nostra scuola.
Lo scopo è quello di aiutare in modo più individualizzato allievi che presentano caratteristiche che impongono un aiuto del genere.
Ecco alcuni punti, emersi dall'esperienza di questi anni, che si cerca di sviluppare attraverso il lavoro del "tutor":
  • seguire il processo di apprendimento
  • favorire la presa di coscienza delle tappe del processo di apprendimento
  • aiutare ad acquisire la capacità di autovalutazione e di autonomia organizzativa
  • rendere lo studente più sicuro, gratificandolo sulla base di un’operatività positiva che gli viene riconosciuta
  • introdurlo a prendere coscienza delle sue capacità, a potenziarle e utilizzarle.
Concretamente un singolo allievo verrebbe seguito, in sede, da un "tutore", per un tempo settimanale corrispondente a 1-2 ore (al di fuori dell’orario scolastico), distribuite in accordo col ragazzo e in funzione delle sue necessità.

Questo servizio è a pagamento e prevede un accordo tra scuola e famiglia.
Non deve necessariamente durare tutto l’anno scolastico ma può essere svolto, a seconda dei bisogni, anche per periodi di tempo più limitati.